Promo Sconti 50% Quantità

Congiuntivite: cause, sintomi e rimedi

26/01/2022 - Pubblicato in Rimedi ai disturbi più comuni

Congiuntivite: cause, sintomi e rimedi
  • 0

La congiuntivite è un’infiammazione a carico della congiuntiva.
La congiuntiva è una sottile membrana mucosa che riveste la superficie anteriore del bulbo oculare, ad eccezione della cornea, e la parte interna delle palpebre. La principale funzione della congiuntiva è quella di proteggere l’occhio dall’invasione di corpi esterni e dalle infezioni. Inoltre questa membrana aiuta a mantenere il film lacrimale. 

Congiuntivite: tipologie e cause 

La congiuntivite è una patologia molto frequente, che si manifesta in forma sia acuta che cronica.

Può attaccare un occhio solo o entrambi, a seconda dei casi. 

Ne riconosciamo diversi tipi, che sono:

    1. Congiuntivite batterica: in questo caso la congiuntivite è scatenata da un’infezione batterica. I germi più coinvolti sono gli stafilococchi e gli streptococchi;
    2. Congiuntivite virale: la congiuntivite è scatenata dalla presenza di un virus, come per esempio l’herpes;
    3. Congiuntivite allergica: questo tipo di congiuntivite si manifesta per due principali motivi: il primo è in occasione del periodo primaverile, ed è la conseguenza ad una reazione allergica nei confronti di pollini, graminacee e polveri, il secondo invece è in reazione a prodotti quali cosmetici e creme che causano una reazione allergica. In entrambi i casi, la congiuntivite colpisce entrambi gli occhi; 
    4. Congiuntivite irritativa: questo tipo di congiuntivite si manifesta a seguito di un contattato con agenti irritanti, il quale può avvenire sia dopo il diretto contatto con prodotti chimici, caustici o corrosivi, sia in seguito alla penetrazione all’interno degli occhi di piccoli oggetti quali granelli di polvere o ciglia. Un altro elemento che può portare alla congiuntivite irritativa è la prolungata esposizione alle fonti luminose, come il sole o le lampade artificiali per l’abbronzatura. 
congiuntivite
Esistono diversi tipi di congiuntivite: batterica, virale, allergica e irritativa

Quali sono i sintomi della congiuntivite?

I sintomi con cui si manifesta la congiuntivite sono diversi.

Tra i più comuni riconosciamo:

  • Arrossamento degli occhi
  • Gonfiore alle palpebre
  • Prurito agli occhi
  • Aumento della lacrimazione
  • Forte prurito
  • Sensazione di bruciore 
  • Forte fastidio agli occhi
  • Fotofobia, ovvero particolare sensibilità alla luce 
  • Secrezione di pus o muco
  • Presenza di croste sulle palpebre e sulle ciglia, soprattutto al mattino dopo il risveglio. 

Abbiamo inoltre visto che la congiuntivite si manifesta in forme diverse, ognuna delle quali presenta sintomi specifici, che sono: 

  • Congiuntivite batterica: l’ ulteriore sintomo in questo caso è una possibile infezione dell’orecchio, insieme ad un’elevata secrezione purulenta; 
  • Congiuntivite virale: in questo caso, oltre ai sintomi già citati, la presenza di una congiuntivite virale si manifesta con secrezioni oculari più liquide che dense, insieme alla presenza di raffreddore ed influenza ; 
  • Congiuntivite allergica: i principali sintomi sono una forte lacrimazione, insieme ad un intenso prurito e gonfiore dell’occhio. Inoltre si manifesta con stranuti, mal di gola ed asma;
  • Congiuntivite irritativa: si manifesta con un’eccessiva lacrimazione ed un’elevata secrezione di muco

Come curare la congiuntivite 

Per curare la congiuntivite è bene prima stabilire quale tipologia di infiammazione sia in atto, questo per evitare di ricorrere a cure non adeguate, ecco perché è consigliato consultare prima il proprio medico. 

Tuttavia, alcune semplici accortezze possono velocizzare i tempi di guarigione. 

Per esempio utilizzare degli asciugamani puliti aiuta ad evitare che l’infiammazione venga contagiata: la congiuntivite, quando prende nella forma di tipo virale, è infatti molto contagiosa; un altro consiglio è quello di lavare bene le mani prima di portarsele agli occhi, per evitare il proliferare di germi e batteri. 

Nel caso in cui si portino le lenti a contatto, è altamente sconsigliato indossarle nei giorni in cui l’infiammazione è in corso, prediligendo l’uso degli occhiali, insieme all’uso degli occhiali da sole in caso di esposizioni solari, data la particolarità sensibilità alla luce. 

E’ sconsigliato inoltre truccarsi, per evitare che i trucchi vengano contaminati per poi essere riutilizzati sull’occhio sano, causando una nuova infiammazione. 

Oltre a questo, la congiuntivite è curabile tramite l’utilizzo di specifici prodotti

I colliri sono  i farmaci di prima scelta per il trattamento di tutti i tipi di congiuntivite: installando direttamente nell’occhio il principio attivo si velocizzano i tempi di guarigione.

In ogni caso, esistono diversi tipi di colliri, che hanno funzioni specifiche che variano in base alla tipologia di congiuntivite:

  • Colliri antibiotici ed eventuali farmaci corticosteroidi sono ideali per curare una congiuntivite di tipo batterico. Questi tipi di prodotti devono essere prescritti dal medico, che è dunque necessario consultare per una diagnosi adeguata; 
  • Pomate analgesiche sono utilizzate per il trattamento di congiuntiviti di tipo virale. In questo caso i prodotti agiscono al fine di alleviare eventuali disturbi e fastidi, poiché l’infiammazione di tipo virale è in grado di regredire nel giro di 5-7 giorni anche in maniera spontanea; 
  • Colliri antistaminici: questi tipi di colliri vengono utilizzati nel trattamento di congiuntiviti allergiche, per alleviare il rossore, il prurito e l’irritazione oculare. 
  • Colliri lenitivi o decongestionanti: aiutano a lenire i sintomi tipici della congiuntivite, quali prurito, fastidio agli occhi e gonfiore. A differenza degli altri prodotti, questo tipo di collirio non va a curare direttamente la causa scatenante della congiuntivite, agisce quanto più sugli effetti donando un senso di sollievo. 

Vieni a scoprire la sezione del nostro sito dedicata ai colliri e lubrificanti per gli occhi: clicca il bottone qui sotto!

Colliri e lubrificanti per gli occhi