Promo Sconti 50% Quantità

Pessari

Che cos'è un pessario? Un pessario è un dispositivo che viene inserito all’interno della vagina per supportare la sua struttura interna. Il pessario viene utilizzato in caso di prolasso vaginale, prolasso della vescica, prolasso uterino, come contraccettivo o per incontinenza urinaria.  Il pessario può... Leggi tutto

Prodotti nella categoria "Pessari"

Ci sono 35 prodotti.

Visualizzati 1-24 su 35 articoli

Ultimi arrivi

Dispositivi per prolasso uterino

Pessari di materiali e forme diverse

Che cos'è un pessario?

Un pessario è un dispositivo che viene inserito all’interno della vagina per supportare la sua struttura interna.

Il pessario viene utilizzato in caso di prolasso vaginale, prolasso della vescica, prolasso uterino, come contraccettivo o per incontinenza urinaria. 

Il pessario può essere utilizzato anche per somministrare medicinali lentamente.

Tipologie di pessari

Esistono diversi tipi di pessario, disponibili in diverse forme e dimensioni, solitamente sono di silicone; la prima volta devono essere installati dal medico.

I tipi più comuni di pessario sono quelli a cubo, utilizzati per trattare diversi gradi di prolasso della vagina e dell’utero.

L’effetto ventosa, combinato con l’azione degli spigoli, determina una buona adesione, permettendo di ottenere buoni risultati anche in caso di forte prolasso e di scarsa stabilità del pavimento pelvico.

Esistono poi i pessari ad anello, realizzati solitamente in silicone, flessibili e confortevoli per il paziente, contenenti una speciale molla di acciaio al loro interno, che permette di mantenere la forma.

Tali pessari sono elastici e possono essere facilmente cambiati dopo la prima installazione.

Come inserire e come togliere il pessario

Il pessario deve essere inserito dal ginecologo almeno per la prima volta, poi si potrà anche togliere in autonomia; occorre:

  • pulire le mani con acqua e sapone;
  • asciugare le mani prima di inserire il pessario;
  • piegare il pessario a metà con l’indice e il pollice;
  • mettere un po’ di lubrificante sul pessario;
  • trovare la posizione più comoda, per esempio sdraiate, con le ginocchia piegate e le gambe divaricate;
  • posizionare il pessario più possibile in alto nel canale vaginale. 

Il pessario può essere rimosso una o due volte la settimana. Per togliere il pessario è necessario afferrare il gambo del pessario tra le dita, tirare delicatamente per far scorrere il pessario fuori. 

Una volta rimosso lo si può pulire con sapone neutro e acqua calda e poi sciacquarlo.

6/12 mesi è l’intervallo di tempo ideale per sostituire l’anello, così da evitare eventuali lesioni da decubito e infezioni vaginali. 

L'utilizzo del pessario, in ogni caso, deve essere stabilito dal medico.