Promo Il mio farmacista Quantità

Tiroide: cos'è e come funziona

08/11/2022 - Pubblicato in Salute e Benessere, Ultime Novità

Tiroide: cos'è e come funziona
  • 0

Che cos’è la tiroide?

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla, posta alla base del collo nella parte anteriore. 

La tiroide controlla molte funzioni dell'organismo attraverso la produzione degli ormoni tiroidei: tiroxina (T4) e triiodiotironina (T3). 

Gli ormoni tiroidei regolano importanti funzioni dell'organismo, tra cui la respirazione, il battito cardiaco, la temperatura corporea, lo sviluppo del sistema nervoso centrale e la crescita corporea .

Ipertiroidismo e ipotiroidismo

Quando la tiroide produce troppi ormoni tiroidei si manifesta una condizione chiamata ipertiroidismo che causa una serie di sintomi, quali nervosismo, ansia, iperattività, perdita di peso, battito cardiaco rapido o irregolare.

Se la tiroide non produce abbastanza ormoni tiroidei si verifica una condizione chiamata ipotiroidismo. Nelle fasi iniziali, l'ipotiroidismo raramente provoca disturbi ma, col passare del tempo, se non curato, può causare una serie di problemi di salute, come obesità, dolori articolari, infertilità e malattie cardiache.

Possono soffrire di ipotiroidismo sia uomini che donne, anche se è più comune tra le donne, soprattutto al di sopra dei 60 anni di età.

Tiroide di Hashimoto

La tiroidite di Hashimoto è una forma di tiroidite cronica autoimmune.

Essendo una condizione autoimmune, alla base vi è un malfunzionamento del sistema immunitario, che vede nella ghiandola tiroidea una minaccia esterna e la attacca tramite la produzione di anticorpi mirati. 

Pur non essendo una condizione genetica, esiste comunque una predisposizione familiare. Questa patologia può insorgere a qualsiasi età e come la maggior parte delle malattie tiroidee, è più frequente nelle donne.

Il gozzo

Il gozzo tiroideo è l’ingrossamento della tiroide e può essere presente sia nell’ipertiroidismo che nell’ipotiroidismo .

Può interessare l’intera la ghiandola o solo una parte di essa, essendo dovuto a uno o più noduli tiroidei. Questi noduli sono abbastanza frequenti e vanno studiati dall’endocrinologo.

Un dato rassicurante: meno dello 0.5% dei noduli tiroidei è maligno ed è bene precisare che il tumore della tiroide è quasi sempre passibile di una guarigione completa.

Quando controllare la tiroide

L’esame della tiroide è previsto nella lista degli esami di screening al momento della nascita. 

I controlli vengono suggeriti periodicamente soprattutto in:

  • soggetti con familiarità per malattie tiroidee;
  • persone che soffrono di manifestazioni auto-immuni, come la vitiligine, il diabete di tipo 1 e malattie autoimmuni in generale. 

L’importanza dello iodio

L’ormone tiroideo ha come elemento fondamentale lo iodio  di cui occorre garantire all’organismo un costante apporto nutrizionale.  

Sulla nostra farmacia online è disponibile un’intera sezione dedicata agli integratori a base di iodio, chiedi consiglio al tuo medico per scegliere il prodotto migliore.

Tuttavia ricordiamo che spesso è necessario associare all’assunzione di integratori anche comportamenti quotidiani specifici: l’utilizzo di sale iodato per condire le pietanze, l’assunzione di determinati cibi (come ad esempio pesce, molluschi, alghe marine e uova) o un soggiorno al mare possono essere di aiuto e compensare in parte la carenza di iodio.

Clicca qui e scopri la nostra selezione dedicata ai prodotti utili per la tiroide

Un aiuto per la tiroide