Colesterolo alto: cos’è, quali sono le cause e come intervenire

23/09/2021 - Pubblicato in Rimedi ai disturbi più comuni, Salute e Benessere, Ultime Novità

Ultime Novità
  • 0

Il colesterolo è un grasso presente nel sangue, appartenente alla famiglia dei lipidi. E’ in parte prodotto dal nostro stesso organismo, principalmente dal fegato, e in parte assunto tramite l’alimentazione . 

Il colesterolo è importante perché  svolge le seguenti  funzioni biologiche:

  • Regola fluidità e permeabilità delle membrane cellulari di cui è componente
  • È definito il pioniere della Vitamina D, dei sali biliari e degli ormoni steroidei, sia maschili che femminili 

È racchiuso nelle lipoproteine, che sono particelle costituite da un cuore lipidico avvolto da proteine. Tutti i grassi, compreso il colesterolo, vengono trasportati dalle lipoproteine, che raggiungono i vari tessuti dell’organismo e svolgono dunque le loro funzioni. 

Le lipoproteine più importanti per il colesterolo sono due:  

  • HDL, cioè le High Density Lipoproteins: si tratta di lipoproteine ad alta intensità che trasportano il colesterolo nel fegato, riducendo il deposito dello stesso nelle arterie, evitando così l’ostruzione arteriosa. Un buon livello di HDL definisce il nostro colesterolo come colesterolo buono, proprio per la funzione protettrice che le lipoproteine hanno verso le arterie; 
  • LHD, cioè le Low  Density Lipoproteins: questo tipo di lipoproteine è a bassa intensità e serve a trasportate il colesterolo nel circolo sanguigno, rilasciandolo ai tessuti e alle cellule dell’organismo. Un alto livello di LDL definisce il nostro colesterolo come colesterolo cattivo, poiché in questo caso è più alta la possibilità che il colesterolo si depositi nelle arterie. 

Quali sono le cause del colesterolo alto e quali sono i rischi

Quando il colesterolo inizia a circolare nel sangue in quantità elevate, o comunque sopra la norma,  presenta un serio rischio per la nostra salute. 

Le cause del colesterolo alto dipendono principalmente dai seguenti fattori:

  • Alimentazione scorretta e ricca di grassi, quali insaccati, salumi e alimenti fritti
  • Eccessiva consumazione di alcool e bevande zuccherate
  • Sovrappeso ed obesità
  • Sedentarietà 
  • Malfunzionamento dei reni e del fegato
  • Diabete 

Ipercolesterolemia  familiare, ovvero la presenza di colesterolo alto nonostante un’alimentazione bilanciata ed un corretto stile di vita, dato prettamente da fattori genetici

Un livello di colesterolo alto nel sangue può diventare rischioso per l’attività cardiovascolare: questo infatti, depositandosi sulle pareti arteriose, può ostacolare se non bloccare del tutto il flusso sanguigno, causando eventi come infarti o ictus.  

Colesterolo alto
Dei livelli alti di colesterolo possono bloccare il flusso sanguigno nelle vene.

Come si misura il colesterolo alto?

Il colesterolo alto non si manifesta con dei veri e propri sintomi, ma si presenta con specifici segni clinici, riconosciuti dal medico curante. Uno dei modi più efficaci per misurarne il livello sono le analisi del sangue, eseguibili in laboratorio e in farmacia, ma anche l’utilizzo di misuratori specifici per il colesterolo che evidenziano il livello di colesterolo presente nell’organismo. 

Tuttavia, nei casi più estremi, si presentano dei sintomi chiari, come senso di oppressione al torace, affaticamento, perdita di equilibrio e vertigini. 

Come intervenire per abbassare il colesterolo

Per abbassare il colesterolo è necessario condurre uno stile di vita sano, integrato da una corretta alimentazione. E’ bene dunque privilegiare cibi naturali, non trattati e lavorati, come frutta e verdura, legumi, carne, pesce e latticini a basso contenuto di grassi, limitando invece l’assunzione di cibi quali salumi, insaccati e formaggi stagionati e di bevande zuccherate ed alcolici. 

E’ possibile poi ricorrere all’assunzione di integratori per ridurre i livelli del colesterolo.

Questi tipi di integratori favoriscono il controllo del colesterolo, contribuendone al mantenimento del giusto livello nel sangue e favorendo la regolarità della pressione arteriosa. 

L’uso degli integratori per il colesterolo è indicato per chi non soffre in maniera grave di colesterolo alto, in caso contrario suggeriamo di rivolgersi al proprio medico curante. 

Integratori per ridurre il colesterolo