Promo Il mio farmacista Quantità

Melatonina

Che cos’è la melatonina?

La melatonina è un ormone prodotto principalmente dall’epifisi, ma anche da ipofisi, tiroide, ghiandole surrenali, gonadi, retina e mucosa intestinale.

Questa sostanza, scoperta nel 1958 dal dermatologo Aaron Lerner, agisce sull'ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia detto anche ritmo circadiano.

Essa viene prodotta non solo dagli esseri umani anche da alcune specie di animali, piante (fitomelatonina) e microorganismi.

La sua produzione è minima nei primi anni di vita, aumenta poi con il passare del tempo e diminuisce nuovamente in vecchiaia.

La secrezione di melatonina viene regolata dalla luce: appena uno stimolo visivo colpisce la retina all’epifisi arriva il messaggio che blocca la produzione di melatonina, al contrario il buio ne favorisce il rilascio.

Alimenti e melatonina

La melatonina è presente soprattutto in alcuni alimenti vegetali quali: avena, mais, mandorle, cacao, mele, ciliegie, zenzero, banane, ananas, arance e noci. 

La ritroviamo anche in alcuni ortaggi: cipolle,asparagi, ravanelli, pomodori e cavoli.

Se vengono rilasciate basse quantità di melatonina e non vengono integrate abbastanza con l’alimentazione può insorgere l’insonnia o il problema del risveglio precoce in quanto questo ormone viene utilizzato dal nostro cervello come sedativo.

Quando assumere melatonina

L’Istituto Superiore di Sanità consiglia quindi l’uso di melatonina come integratore per coloro che hanno problemi di:

  • insonnia;
  • difficoltà nel prendere sonno;
  • jetlag;
  • disturbi del sonno causati da turni di lavoro;
  • disturbi del sonno nei ciechi o bambini con disabilità.

Solitamente la melatonina viene assunta in forma di compresse che ne contengono dagli 1 ai 5 mg: ne sono infatti sufficienti uno o due milligrammi per farne impennare i valori ematici.

Dopo circa 6 ore, però, tali valori tornano nella norma; bisogna infatti ricordare che esistono integratori in forma rapida che determinano un immediato picco di melatonina ed altri a lento rilascio (slow-release) che danno picchi inferiori ma prolungati nel tempo.

Vogliamo ricordare che integratori a base di melatonina vengono consigliati in quanto non causano dipendenza e assuefazione.

Ritorna all'elenco