Fermenti lattici per bambini

29/12/2021 - Pubblicato in Mamma e bimbo, Ultime Novità

Ultime Novità
  • 0

I fermenti lattici sono dei microrganismi coinvolti nella fermentazione del latte e in grado di metabolizzare il lattosio attraverso un processo enzimatico, processo che permette la trasformazione del lattosio in acido lattico. Sono dei batteri contenuti in alte concentrazioni nel latte, soprattutto in quello materno, indispensabili per i primi anni di vita dei bambini, e sono chiamati lactobacilli.

A cosa servono i fermenti lattici?

I fermenti lattici aiutano a ristabilire l’equilibrio della flora batterica intestinale, ovvero l’insieme dei microrganismi che abitano nell’intestino. 

La flora batterica intestinale partecipa attivamente a diversi processi biologici, come:

  • Proteggere l’organismo da agenti patogeni;
  • Regolare l’attività intestinale;
  • Intervenire nella digestione degli alimenti;
  • Contribuire all’equilibrio del sistema immunitario;
  • Ridurre le infiammazioni tipiche delle malattie infiammatorie intestinali

È possibile assumere i fermenti lattici sia a  scopo curativo che a scopo preventivo. Esistono diversi batteri utili al ripristino dell’equilibrio della flora batterica intestinale, ma i migliori per il benessere dell’organismo sono i probiotici

I probiotici sono fermenti lattici attivi, cioè dei microrganismi in grado di superare le barriere stomaco-intestinali per arrivare direttamente vivi all’intestino, dove si moltiplicano espletando funzioni benefiche per tutto l’organismo. Questi si integrano alla flora batterica naturalmente presente nel nostro organismo, contribuendo al benessere dell’intestino.  

Che funzioni svolgono i fermenti lattici?

Le funzioni principali dei fermanti lattici sono:

  • Funzione immunitaria: l’assunzione dei fermenti lattici stimola la produzione di anticorpi, inoltre sono ottimi alleati in caso di infezioni alle vie respiratorie ed urinarie, come la cistite;
  • Funzione riequilibrante: in caso di una cura a base di antibiotici, di alimentazione scorretta e disturbi allo stomaco, l’assunzione dei fermenti lattici aiuta ancor di più al ripristino della flora batterica, svolgendo una funzione riequilibrante; 
  • Funzione nutritiva: i fermenti lattici aiutano il processo di assorbimento delle vitamine e dei sali minerali, svolgendo una funzione nutritiva. 
Fermenti lattici per bambini
I fermenti lattici hanno diverse proprietà

Quando bisogna integrare i fermenti lattici ai bambini?

Ad assumere i fermenti lattici sono sia gli adulti che i bambini. Per questi ultimi, la prima fonte di fermenti lattici è il latte materno, tuttavia, in determinati casi, è bene integrare tali fermenti ai bambini, nello specifico nei seguenti casi:

  • In caso  di infezioni, date le proprietà immunitarie dei fermenti lattici che stimolano la produzione di anticorpi; 
  • In caso di problemi all’apparato gastroenterico,come coliche o problemi di diarrea del bambino, in quanto i fermenti lattici agiscono sul ripristino della flora batterica; 
  • In caso di disturbi della crescita che non permettono un corretto assorbimento dei principi nutritivi presenti nel latte, indispensabile per la crescita dei bambini: è consigliato integrare i fermenti lattici date le proprietà nutritive degli stessi. 

Quali fermenti lattici dare ai nostri piccoli? 

Benchè le funzioni dei fermenti lattici siano invariate a prescindere dal formato con cui questi si assumono, possiamo distinguere quali fermenti lattici dare ai neonati, quali ai bambini e quali invece agli adolescenti: 

  • Fermenti lattici per neonati: per i neonati il modo migliore per integrare i fermenti lattici è tramite gocce, per un fattore di comodità di somministrazione. Le gocce possono essere assunte direttamente tramite un cucchiaino o diluite in una bevanda a temperatura ambiente. 
  • Fermenti per bambini e adolescenti: anche ai bambini e agli adolescenti è possibile integrare i fermenti lattici tramite gocce,  ma è possibile ricorrere anche alla somministrazione di fermenti anche tramite compresse masticabili (tipo caramelle),  compresse a scioglimento buccale, flaconcini da bere (disponibili anche al gusto fragola) o in formato di stick orosolubili da sciogliere direttamente in bocca, oltre che bustine sciolte direttamente nell’acqua o altre bevande, come latte o succhi di frutta. 

Vieni a scoprire la nostra sezione dedicata ai fermenti lattici per bambini!